Countdown -30 -15 -7 -1 Trasloco Dopo Meno un mese al trasloco!

• Scegli il traslocatore
Se hai deciso di affidarti a una ditta, contatta ora i servizi di traslochi e scegline uno.
Se vuoi, facendo clic qui puoi addirittura fare una richiesta gratuita di preventivo, tramite Hotraslocato.it.
Se prenoti con buon anticipo, generalmente più d'un mese prima, alcune aziende ti propongono sconti anche del 10-15% rispetto al tariffario normale.
• Scatoloni
È arrivato il momento di iniziare a "inscatolare" la casa: ecco qualche consiglio per fare le cose per bene:

  • Comincia subito: inevitabilmente ci si accorge sempre di avere molte più cose del previsto!
  • Se provvedi da te all'inscatolamento, devi rifornirti di scatole e scatoloni, di nastro adesivo, di corde e di un pennarello grosso.
  • Per essere un materiale buttato via con tanta leggerezza, gli scatoloni sono sorprendentemente costosi da acquistare nuovi (fino a qualche migliaio di lire a pezzo). Fai perciò, se puoi, un accordo con un negoziante amico: i negozi buttano via moltissimi scatoloni usati e riutilizzando quelli risparmierai.
  • Attenzione però: per gli oggetti fragili e per quelli pesanti devi utilizzare i più robusti cartoni spessi, quelli "a triplo strato", che in genere i negozianti (che si accontentano del "doppio strato", meno robusto e quindi più economico) non usano.
    Gli scatoloni puoi acquistarli (da montare) presso le grandi cartolerie: di solito occorre prenotarli e non è possibile comprarne piccole quantità. Perciò conviene informarsi prima (cercando sulle "Pagine Gialle" alla voce "scatole" o "cartoleria").
  • Anche qualche cassetta della frutta usata (purché pulita e foderata con un po' di carta) può essere utile per alcuni tipi di oggetti, specie quelli che non si vogliono inscatolare per averli sottomano (per esempio, scarpe a prova di fango per tutta la famiglia, se si prevede pioggia).
  • Per ulteriori consigli sul modo più corretto di preparare gli scatoloni

• Nuovo o usato?
Se ti affidi a una ditta di traslochi, potrebbe succedere che essa riutilizzi cartoni già usati per altri traslochi.
Non c'è nulla di scandaloso in questo modo di agire: evitare sprechi, non buttando via ciò che può servire ancora, è il modo più intelligente per offrire al cliente la stessa qualità di servizio ma ad un prezzo più basso... e come abbiamo già visto, i cartoni sono molto costosi.
In ogni caso è tuo diritto chiedere in anticipo se gli scatoloni che verranno usati siano nuovi o riciclati e, se davvero preferisci, pagare eventualmente di più per averli tutti nuovi.
Se però tu notassi che la ditta a cui ti sei affidato riutilizza cartoni sfasciati o sporchi internamente, sappi che è tuo diritto esigere che vengano sostituiti. Comunque con una ditta di traslochi seria e con una reputazione da difendere questo problema non si presenterà mai.

• Imballaggi
Non ti dimenticare di prendere anche materiale adatto ad imballare le cose fragili, come piatti o specchi.
In genere si proteggono dagli urti avvolgendoli in pluriboll (che è quel materiale trasparente con le "bolle che scoppiettano": al dettaglio lo trovi presso le ditte di scatole, venduto al metro) e in cartone ondulato.
Se acquisti il "kit completo" attraverso il nostro servizio di vendita per corrispondenza, troverai anche una buona quantità di "pluriboll" senza faticare a cercarlo.

La carta vecchia appallottolata è un materiale da imballaggio a costo zero ed è sorprendentemente efficace per gli oggetti non fragilissimi ed è insuperabile come materiale di riempimento. Inizia perciò a tenere da parte i giornali (specie quotidiani): ti serviranno. Unica controindicazione: se bagnata, la carta stampata può lasciare il colore se rimane a contatto con oggetti chiari.

• È il momento di svuotare
Proprio come le pulizie di primavera, il trasloco è un'opportunità per dare via o buttare ciò che non serve più.
E a proposito di svuotare: comincia a consumare il contenuto del freezer ed eventuali scorte di cibo: è sempre un peccato buttarne via!

Non dimenticarti di avvisare del trasloco
Sapevi che è necessario avvisare l'anagrafe o l'ufficio imposte del proprio trasloco? Leggi la lista degli enti da avvisare.
Conto alla rovescia? Organizza il trasloco
Dalla scelta del traslocatore all'acquisto degli scatoloni e la preparazione degli imballaggi. Tutto quello che c'è da sapere.